RICICLO SARTORIA

Il Progetto di sartoria ha l’obiettivo di insegnare ai detenuti/e le principali nozioni di base per il confezionamento di abbigliamento e non; questo permetterà loro di spendere le conoscenze acquisite per il re-inserimento nel mondo lavorativo una volta terminata la detenzione.

Questo progetto è nato tre anni or sono nella casa circondariale di Como con dei volontari e con frequenza di una volta a settimana; le principali attività svolte durante questo progetto iniziale erano quelle legate al confezionamento di abbigliamento (soprattutto per bambini) e riciclo di ogni genere dagli avanzi di stoffe e pelli che i fornitori ci donavano, fino ad arrivare alle confezioni di caffè da bar utilizzato per la realizzazione di shopper per la spesa, borse e gadget vari; la realizzazione di questo progetto è frutto di una rete di collaborazione tra la cooperativa sociale “Impronte di libertà” e l’associazione AED . 

Oggi il progetto si svolge con una frequenza di sei giorni alla settimana sia nella sezione femminile che in quella maschile, impiegando dei volontari appartenenti ad AED e alla cooperativa  “Impronte di libertà” che si alternano.

Da novembre le detenute ed i detenuti hanno ottenuto il permesso di poter lavorare all'interno della sartoria anche in assenza dei volontari al fine di produrre dei lavori commissionati da aziende esterne; grazie a questo il detenuto, oltre ad entrare a far parte del ciclo produttivo, percepisce un compenso che rende la vita dello stesso all'interno del carcere più dignitosa.

In tutto questo non dimentichiamo che nelle varie occasioni di contatto portiamo oltre alle nostre conoscenze lavorative anche la nostra esperienza di vita vissuta con conoscenza di Cristo e della Sua Parola cogliendo le occasioni per poter parlare di Lui. Questo ha permesso di instaurare un buon rapporto di confidenza che spesso continua anche dopo la fine della detenzione.

In occasione del Natale ci è stata concessa la possibilità di confezionare, insieme ai detenuti, dei gadget che abbiamo distribuito al personale che opera all'interno dell'istituto penitenziario insieme a calendari e nuovi testamenti offerti dall’associazione AED.